Gioca e aiuta i bambini a imparare l'inglese! - Blog Italy Novakid
Motivazione e sviluppo dei bambini

Gioca e aiuta i bambini a imparare l’inglese!

Rendere l'inglese una parte essenziale della vita di tuo figlio è facile. Usalo nelle tue situazioni quotidiane e nelle tue attività quotidiane, come per esempio quando giocate.

Come dimostrano scienziati e psicologi, il gioco è una delle attività più importanti per un bambino. Durante il gioco, nei bambini si risveglia la consapevolezza di sé, l’immaginazione e la creatività. Ma non è tutto: a quanto pare i giochi hanno anche un ruolo molto importante nello sviluppo del linguaggio del bambino!

Fino a 6 anni, il nostro cervello, come una spugna, assorbe liberamente nuove informazioni, memorizza facilmente le lingue. Anche solo giocando con qualcosa di molto familiare, ad esempio con una macchinina, il bambino memorizza informazioni come le sue dimensioni, il colore, com’e’ al tocco, come si muove, cosa può fare. Stando con lui, descrivi il concetto stesso di questo oggetto o azione, metti tutto in forma verbale.

Allora come può un genitore aiutare un bambino a imparare una lingua straniera? Semplicemente! Gioca e contemporaneamente parla con lui!

Ecco alcuni giochi offline per aiutarti in questo:

Simon Says (Simon dice). Un ottimo modo per aiutarti a imparare diverse parti del corpo e verbi di movimento. Chiedi a tuo figlio di fare qualcosa e inizia ogni richiesta con “Simon says…”. Ad esempio: “Simon says touch your nose!” oppure “Simon says stamp your feet!”, puoi complicare il gioco. Quando non dici “Simon says”, i bambini non devono restare immobili. Alcune frasi che possono aiutarti:

Simon says start singing.
Simon says walk on your knees.
Simon says act like a monkey.
Simon says tickle your friend.
Simon says yawn.
Simon says stand on 1 foot.
Simon says wink with your left eye.
Simon says smell your feet.
Simon says hug yourself.
Simon says walk backwards.
Simon says kiss your mommy!

Scavenger Hunt (caccia al tesoro).
Nascondi alcuni oggetti e chiedi a tuo figlio di trovarli. Questo ti aiuterà molto a fargli imparare rapidamente i loro nomi. Inizia con oggetti semplici: una scarpa (shoe), un giocattolo (toy) e un cuscino (pillow). Con il tempo la fiducia del bambino crescerà e potrai descrivere più dettagliatamente l’oggetto desiderato: la vecchia scarpa rosa della mamma (mom’s old pink shoe), il grande cuscino di velluto (big velvet pillow), il calzino rosso di Ale (Ale’s red sock).

Rhyme challenge (gara di rime).
I bambini adorano le rime, e più suonano stupide, più sono divertenti per loro! Invita tuo figlio a pensare a quante più rime possibili per la parola “cat”. Dopo ogni opzione, ripeti l’originale in modo che il bambino non si perda. È molto divertente, credimi!

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: