Primo semestre 2021: Novakid ha registrato in Europa 2 milioni di lezioni e una crescita su base annua del 350% - Blog Italy Novakid
Scienza

Primo semestre 2021: Novakid ha registrato in Europa 2 milioni di lezioni e una crescita su base annua del 350%

Con 380mila utenze registrate in soli sei mesi, la scuola di inglese online dimostra come l’apprendimento online stia crescendo in un mercato sempre più volto all’innovazione

Milano, 6 luglio 2021— In un mercato continuamente in crescita, quello dell’EduTech, che ad oggi conta 10 miliardi di dollari di profitti nelle lezioni di inglese online (3 miliardi dei quali per le lezioni per bambini), Novakid ha comunicato i propri risultati del primo semestre del 2021. Il numero di lezioni effettuate in Europa in soli sei mesi ha superato la soglia dei 2,2 milioni, ma non solo. La continua espansione del brand nel mercato internazionale ha permesso a Novakid di posizionarsi in cima alla classifica delle scuole di lingua inglese online in Europa (dato emerso da uno studio di J’son & Partners Consulting di maggio-giugno 2021).

Secondo J’son & Partners Consulting, nel 2021 la quota di mercato dei servizi online per l’apprendimento delle lingue a livello mondiale è del 21%. Il fatturato di questo segmento è stimato in 55 miliardi di dollari. Il volume del mercato globale dell’insegnamento online dell’inglese come seconda lingua è di 10 miliardi di dollari. Di questi, 3 miliardi di dollari sono rappresentati dai servizi educativi per i bambini di tutte le età. Gli esperti spiegano il costante aumento della domanda per l’apprendimento online dell’inglese con i processi naturali della globalizzazione, il rafforzamento della tendenza verso l’assunzione di dipendenti multilingue da parte di grandi aziende internazionali, così come lo sviluppo di tecnologie di big data e intelligenza artificiale, che permettono di migliorare i processi di apprendimento.

Per questo non sorprendono i risultati ottenuti da Novakid nella prima metà del 2021, che ha visto duplicarsi il proprio portafoglio di clienti: solo l’Europa rappresenta l’80% della base clienti del brand, il 15% si posiziona fra Medio Oriente e Nord Africa, mentre il restante 5% è nella regione Asia-Pacifico. In altre parole, la nuova frontiera dell’apprendimento dell’inglese è quella online, con lezioni personalizzate e a distanza, invece che in presenza in classe.

Tra gennaio e giugno 2021 il numero di nuovi studenti che si è unito alle classi ha raggiunto 380mila utenze, e anche il personale docente è salito a 1700 componendosi perlopiù di insegnanti madrelingua inglese. Dal lancio globale di Novakid nel dicembre 2017, gli iscritti hanno completato oltre 2,2 milioni di lezioni. In questi tre anni di attività la scuola online ha raggiunto il primo milione di lezioni, mentre il secondo milione di lezioni è stato raggiunto in soli 6 mesi, sottolineando una crescita vertiginosa e costante.

Nel giugno 2021, Novakid è stata riconosciuta come migliore scuola online di inglese per bambini in Europa secondo la società di consulenza internazionale J’son & Partners Consulting. Gli analisti hanno esaminato il lavoro di più di 80 scuole online che operano in 36 Paesi Europei. Sono stati valutati il numero di studenti attivi e il loro livello di soddisfazione con il processo educativo, il livello di formazione ed esperienza degli insegnanti, così come i prezzi.

“Nell’ultimo anno e mezzo, le persone, avendo apprezzato i vantaggi dell’istruzione online, stanno facendo sempre più una scelta a favore di questo formato comodo e democratico, adatto sia agli adulti che ai bambini. Noi di Novakid vediamo tutti i presupposti per uno sviluppo accelerato del segmento dell’apprendimento online della lingua inglese. Ci concentriamo sul miglioramento della qualità dei contenuti didattici e sull’introduzione di meccanismi di gamification all’interno dei metodi educativi. In media, sei nuove lezioni e circa 30 esercizi interattivi vengono rilasciati sulla nostra piattaforma ogni mese. Un ruolo enorme in questo tipo di business gioca la personificazione del curriculum studentesco e l’uso dell’AI e dell’analisi dei big data per coinvolgere ancora di più gli studenti”, ha commentato Maxim Azarov, fondatore e CEO di Novakid.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: