Scrolltop arrow icon
IT
IT flag icon
Mobile close icon
Condividi
LinkedIn share icon
Compiti per le vacanze? Sì, ma divertenti. Tante idee da provare
Inglese divertente
Star icon
16.06.2022
Time icon 10 min
Comment icon 0 commenti

Compiti per le vacanze? Sì, ma divertenti. Tante idee da provare

Indice dei contenuti

Arrivano le vacanze, e il dilemma per i genitori è sempre quello: come programmare le vacanze dei bambini?

Meglio prevedere solo riposo e divertimento, per dare modo ai bambini di ricaricarsi dopo un anno di studio? Oppure organizzare subito una routine di compiti delle vacanze, perché non dimentichino quello che hanno imparato durante l’anno a scuola o al corso di inglese?

Le opinioni di psicologi e insegnanti sul tema dello studio durante le vacanze sono diverse. In questo articolo le riassumiamo brevemente e ti diamo tante idee per inserire un po’ di studio durante le vacanze in modo piacevole e divertente. Senza libri né quaderni.

Compiti delle vacanze: sì o no?

“I ‘compiti per le vacanze’ sono un ossimoro, una contraddizione in termini, un assurdo logico (e pedagogico), giacché le vacanze sono tali, o dovrebbero esserlo, proprio perché liberano dagli affanni feriali: vacanza deriva dal latino vacantia, dal verbo vacare, ossia essere vacuo, sgombro, vuoto, senza occupazioni”, ha detto in un’intervista a La Stampa Maurizio Parodi dirigente scolastico, autore del libro “Basta compiti” e creatore della rete “insegnanti a compiti zero”.

Secondo questo orientamento, i compiti a casa sarebbero da abolire in generale. A maggior ragione, niente compiti e niente studio durante le vacanze dei ragazzi. Questo approccio è parte di un discorso più ampio a di una visione diversa della scuola e dell’apprendimento. Iniziare un corso di inglese per principianti , fare ripetizioni o fare i compiti durante l’estate, quindi, sarebbero tutte cose da evitare.

Ma non tutti sono d’accordo. Alcuni educatori ed esperti sostengono invece che nel programmare le vacanze dei ragazzi sia necessario inserire anche un po’ di studio. Manuela Cantoia, psicologa e coautrice di “Come si impara. Teorie, costrutti e procedure nella psicologia dell’apprendimento” spiega che i compiti durante le vacanze servono a mantenere l’allenamento allo studio, consolidare il metodo di studio e migliorare l’autonomia. E che sono particolarmente utili in alcuni casi specifici: per esempio per i bambini che hanno da poco imparato a leggere o che stanno imparando le tabelline e che quindi hanno bisogno di automatizzare i processi di apprendimento.

Attività divertenti per studiare anche in estate.

Le ricerche hanno dimostrato che bastano tre mesi a bambini e ragazzi per dimenticare molto di quello che hanno studiato. Ma nessuno bambino ha voglia di aprire i libri in estate. Il segreto, allora, è riuscire a programmare le vacanze per i ragazzi dando il giusto spazio al riposo e riuscendo allo stesso tempo a inserire un po’ di studio. Un po’ di piacere e un po’ di dovere, insomma. E se riesci a rendere piacevole il dovere …bingo!

Ecco i nostri consigli. Prima di tutto, è importante concedere ai bambini alcune settimane di completo riposo alla fine della scuola. Non cominciare a parlare di compiti delle vacanze subito dopo la chiusura della scuola. I mesi di vacanza sono tre e i ragazzi hanno diritto ad almeno un mese intero di riposo. Dopo, si possono programmare le vacanze dei ragazzi inserendo anche un po’ di studio.

Ecco qualche idea di attività che aiutano i ragazzi a non dimenticare quello che hanno imparato, senza sembrare veri e propri “compiti”:

  • Scrittura: invece di riassunti e temi, si può scrivere ogni settimana una poesia, tenere un diario delle vacanze, cominciare un giornalino di famiglia, scrivere una lettera a un amico lontano e poi imbucarla nella cassetta della posta, come ai vecchi tempi. Oppure un’email. Scrivere il testo di una canzone, iniziare un blog online.
  • Lettura: si può fare l’abbonamento a un giornalino, leggere blog o seguire profili social online su contenuti che interessano i bambini, leggere e poi fare una video-recensione del libro che si è letto, leggere fumetti.
  • Storia e scienze: create un libro delle scoperte, con foto e testi dei posti che visitate durante l’estate. Di ogni luogo potete scoprire online notizie storiche e riportarle nel libro. Lo stesso per gli animali o le piante che incontrerete nelle vostre passeggiate, o le conchiglie che troverete sulla spiaggia. Un diario delle scoperte servirà ad allenare l’approccio scientifico e l’interesse per la storia in modo divertente.
  • Logica e matematica: per esercitare le capacità logico matematiche ci si può divertire con i giornali di enigmistica per bambini e ragazzi, libri di quiz o di logica. Esistono app e giochi online con attività di logica o matematica sotto forma di challenge. Ma anche fare una torta è un’attività utile per ripassare le equivalenze, i pesi, le percentuali.

Per esercitare l’inglese in estate, arriva Easy Breezy

Per migliorare l’inglese e consolidare quello che tuo figlio ha imparato durante l’anno c’è il nostro campo estivo virtuale Easy Breezy per bambini e ragazzi tra i 4 e i 15 anni.

Molto più di un corso di inglese estivo, l’Easy Breezy Summer Camp è un centro estivo virtuale dove i bambini possono sperimentare tantissime attività diverse, tutte in inglese. Ed entrare in contatto con coetanei di ogni parte del mondo, in un ambiente sicuro e controllato.

Le attività si svolgono online, con video on demand oppure in diretta streaming. Ogni giorno i bambini possono scegliere tra diverse attività, condotte interamente in inglese dai nostri insegnanti esperti: laboratori di cucina, lezioni di yoga e di ginnastica, recitazione, Lego Creaticity Club, programmazione, disegno, Easy Science. E poi viaggi virtuali alla scoperta di luoghi e ambienti meravigliosi in tutto il mondo: i pinguini a Cape Town, i Masai in Kenya, un ranch negli Usa, per fare qualche esempio. Tutte le attività sono tenute, in inglese, dagli insegnanti esperti di Novakid.

I contenuti sono sviluppati secondo l’approccio CLIL (Content and Language Integrated Learning), che consente ai bambini di imparare l’inglese mentre imparano altre materie.

Tra le attività di Easy Breezy, naturalmente, i bambini possono seguire anche lezioni di inglese sviluppate secondo l’approccio della gamification, come tutte le nostre lezioni. L’Easy Breezy Summer Camp offre ai bambini un’esperienza di immersione linguistica senza muoversi da casa.

Non perderti questa occasione: prenota una lezione di inglese gratuita per tuo figlio con Novakid, scopri l’inglese divertente per bambini e partecipa al nostro Easy Breezy Summer Camp.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Arrow icon Previous
Inglese divertente
06.06.2022
Time icon 5 min
Bambini più bravi in inglese con i giochi e la didattica basata sulle storie. La ricerca di Novakid
Next Arrow icon
Inglese divertente
16.06.2022
Time icon 7 min
Basta libri e quaderni! Con i giochi e le storie, l’inglese è divertente
Choose a language
Down arrow icon
RU flag icon Russia EN flag icon Global English CZ flag icon Czech Republic IT flag icon Italy PT flag icon Portugal BR flag icon Brazil RO flag icon Romania JP flag icon Japan KR flag icon South Korea ES flag icon Spain CI flag icon Chile AR flag icon Argentina SK flag icon Slovakia TR flag icon Turkey PL flag icon Poland IL flag icon Israel GR flag icon Greece MY flag icon Malaysia ID flag icon Indonesia HU flag icon Hungary FR flag icon France DE flag icon Germany ARAB flag icon Global العربية NO flag icon Norway IN flag icon India IN-EN flag icon India-en NL flag icon Netherlands SE flag icon Sweden DK flag icon Denmark FI flag icon Finland
Cookie icon
Utilizziamo i cookie per semplificare l'uzo del nostro sito. Visitando il sito, Lei accetta di salvare i cookie nel tuo browser.