Imparare l’inglese con i bambini grazie ai video | Novakid
Motivazione e sviluppo dei bambini

Guarderemo i cartoni animati? Imparare l’inglese con i bambini grazie ai video.

Sia che gli adulti lo vogliano o no, i bambini moderni non possono immaginare la loro vita senza video. Una serie di dispositivi sono diventati parte integrante della nostra vita quotidiana e determinano in gran parte il modo di percepire le informazioni di un’intera generazione. C’è una battuta diffusa secondo cui il primo giocattolo che questi bambini hanno preso in mano è stato un tablet. 

In che modo questo influisce sull’apprendimento? 

  • Uno: i bambini sono studenti che si affidano alla vista.
  • Due: questi bambini sono molto pragmatici e la domanda più importante per loro è: “Come usare le conoscenze apprese nella vita?”
  • Tre: se questi bambini si interessano a qualcosa, si impegneranno per raggiungere il loro obiettivo, ma non è facile attirare la loro attenzione
  • Quattro: il loro modo di pensare e la percezione non si concentrano sulla memorizzazione di fatti e dettagli, ma su dove trovare le informazioni necessarie e come applicarle in futuro.

Di conseguenza, la visibilità gioca un ruolo cruciale nel processo di apprendimento. Ciò che evoca emozioni e impressioni vivide è più facile da ricordare; l’acquisizione di conoscenze è migliore durante un’interazione. Quindi, naturalmente, i video svolgono un ruolo notevole nella formazione di un apprendimento efficace e di alta qualità, soprattutto quando si insegna una lingua straniera, per esempio, l’inglese.

Il ruolo dei video nell’apprendimento dell’inglese con i bambini

L’uso di video nel percorso di apprendimento di una lingua è, innanzitutto, un esempio di conversazione dal vivo. Tuttavia, non si tratta solo di registrazioni audio. Nei video, vediamo chi sta parlando, vediamo le espressioni facciali e i gesti, che ci aiutano a capire l’intonazione e la situazione in generale. Questi video creano un contesto linguistico reale. I bambini cominciano a capire che ci sono ragazze e ragazzi uguali che hanno mamma e papà, e hanno la stessa vita; parlano in modo diverso, ma si capiscono lo stesso.

Qualsiasi sequenza visiva che accompagni un discorso orale rende l’informazione più vicina allo spettatore. I riferimenti regionali e culturali non diventano solo un insieme di frasi che risuonano, ma creano associazioni, pensieri, un desiderio di approfondire l’argomento del discorso. Le immagini incoraggiano ad andare nei luoghi citati, ad assaggiare il cibo (se la conversazione riguarda le tradizioni della cucina locale), a partecipare ad una vacanza o a visitare un museo. Queste caratteristiche del Paese diventano significative a livello personale; motivano le persone a imparare l’inglese perché, per imparare di più, è necessario conoscere meglio la lingua..

Video in inglese con i bambini: come scegliere

È importante scegliere i video giusti. I canali come YouTube permettono di avere accesso a una vasta quantità di video, la maggior parte dei quali, ovviamente, sono in inglese. Una rapida analisi permette di distinguere le seguenti tipologie:

  • Video autentici (film, cartoni animati, video blog, storie amatoriali realizzate da madrelingua)
  • Video autentici educativi, ad esempio video storie create per insegnare ai bambini madrelingua inglesi. Questi sono video informativi su una vasta gamma di argomenti e campi della scienza. Ad esempio, video sui fenomeni naturali, eventi storici, scoperte geografiche, esplorazioni spaziali, biografie di persone famose, ecc…
  • Video educativi per chi sta imparando la lingua inglese (video educativi che presentano vari aspetti della lingua: cartoni animati, video educativi che hanno lo scopo di insegnare l’inglese).

Quindi, i video in inglese possono essere divisi in due grandi gruppi:

  • Video con scopi speciali. Questi sono, ad esempio, lezioni video oppure video educativi per la formazione o lo sviluppo della pronuncia uditoria o perle abilità grammatiche e lessicali.
  • Video motivazionali. Questi sono video che aiutano i bambini ad assicurarsi di aver imparato l’inglese. Capiscono quale sia l’argomento, gli piace e questo li motiva ad andare avanti. Questo tipo di video è inteso per la discussione e quindi dovrebbe avere uno scopo di comunicazione. 

Quando si sceglie un video in inglese per insegnare ai bambini, dovrebbero essere presi in considerazione vari fattori:

  • Uno: l’età del bambino.
  • Due: lo scopo della visione del video.
  • Tre: il livello di conoscenza della lingua.

Video per insegnare la lingua inglese ai bambini

Come sapete, imparare l’inglese con i bambini non dovrebbe avere una funzione puramente educativa. Idealmente, i bambini dovrebbero assimilare la lingua dal contesto come qualcosa di inestricabilmente legato al loro stile di vita quotidiano. Lo stesso vale per l’apprendimento dell’inglese. Se non possono fare a meno dei cartoni animati nel loro mondo moderno, lasciategli guardare i cartoni in inglese!

I cartoni animati hanno una trama semplice, che è chiara senza parole. Gli eventi si basano su situazioni rilevanti, ecco perché i bambini li amano così tanto. Basta lasciare che i bambini guardino i cartoni animati in inglese. I personaggi dei cartoni animati usano frasi semplici, parlano in modo chiaro e usano l’intonazione corretta. I bambini amano guardare la stessa cosa più e più volte, così il vostro bambino comincerà ad usare le frasi che ha sentito nel video prima che ve ne accorgiate. 

E se il suo giocattolo preferito è un personaggio dei cartoni animati e se si recita la storia dopo averla vista, anche se un bambino non può ancora parlare, il suo cervello si sta sviluppando attivamente e molte informazioni vengono acquisite di riflesso. Non dimenticate che la padronanza della lingua non è solo ciò che diciamo sempre, cioè ciò che usiamo attivamente. Molte cose sono trattenute passivamente, quindi ascoltiamo, leggiamo e capiamo il significato. Succede lo stesso con i bambini: assorbono e assimilano tutto ciò che li circonda.

I cartoni animati più efficaci per i bambini principianti sono Paws Patrol – La squadra dei cuccioli, Little Princess, Peppa Pig, My Little Pony: L’amicizia è magica, ecc. – serie animate moderne che i bambini amano tanto. Questi cartoni sono brevi, durano 5-7 minuti, i personaggi parlano chiaramente, usano frasi brevi e le immagini sono chiare e luminose.

Oltre ai cartoni animati, i bambini in età prescolare amano i video basati su canzoni educative. Ai bambini piace imitare ciò che vedono nel video, così l’immagine visiva e l’audio sono accompagnati dal linguaggio del corpo. Ritmo e ritmo – la rima contribuisce a una rapida memorizzazione; l’immagine e i movimenti aiutano a capire il significato. Il bambino sperimenta tutto ciò che accade nel video. Numeri, colori, animali… Nessun problema! Guarda, ascolta, canta, ripeti, ricorda. Le strutture grammaticali vengono ricordate automaticamente e le frasi impostate possono essere incluse nella comunicazione quotidiana con il bambino, raffigurando il personaggio del cartone animato e la sua intonazione. Provate! Il bambino apprezzerà i vostri sforzi e si unirà al gioco. Le risorse come Pink Fong, Maple Leaf Learning, Little Baby Bum, ecc., ti aiuteranno.

Video in inglese quando si insegna ai bambini in età scolare più grandi e ai più piccoli.

cartoni animati inglese per bambini

All’età di 6-8 anni, il cervello del bambino ha già raggiunto un livello di sviluppo tale da essere pronto per un apprendimento più consapevole della grammatica. Naturalmente, questo non vuol dire sgobbare sulle regole. Ma ha già senso aggiungere ai video basati sul vocabolario dei video grammaticali che mirano a visualizzare un modello particolare. Ad esempio, I’m wearing-He is wearing – They are wearing

Qui, la funzione del video è quella di associare sia la struttura che il contesto. Un’immagine chiara è catturata nella mente, proprio come uno scatto quando si fa una foto.

I video di grammatica possono essere in forma di mini-dialoghi, che si basano sulla trama. Potete consultare tali risorse come English SingSing oppure LittleFox. Le mini-storie nei cartoni animati educativi sono anche costruite intorno alle frasi cliché e più frequentemente usate come quelle per salutare, parlare del tempo, chiedere cosa sta facendo qualcuno, la routine quotidiana, mi piace/non mi piace. In genere, la “frase di controllo” viene ripetuta molte volte, ma l’impostazione cambia continuamente, il che la rende riconoscibile in diversi contesti.

Imparare l’inglese con i video per gli studenti

Nel caso dei bambini di seconda o terza elementare, che iniziano a imparare l’inglese a scuola, i video per memorizzare il vocabolario sono importantissimi. Sono anche utili le video-storie intere che uniscono questo vocabolario e la grammatica. Consigliamo Super Simple Learning, video come https://www.youtube.com/watch?v=-jBfb33_KHU  oppure Super Star, ad esempio,  https://www.youtube.com/watch?v=MuoJnFq9JwE&t=1s .  

Le serie animate educative create specificamente aiuteranno ad aumentare l’interesse per l’inglese e a rendere il processo di apprendimento divertente. Ad esempio, molte persone amano Gogo Loves English. Le situazioni in cui si ritrova sono vicine ai bambini più piccoli  e il protagonista non può lasciare nessuno indifferente. Amiamo anche un altro personaggio, Muzzy, e la serie su di lui chiamata Muzzy in Gondoland and Muzzy Comes Back”.

Video in inglese per studenti “esperti”

Quando un bambino ha già padroneggiato almeno le basi della grammatica e ha un vocabolario minimo, potete e dovete aggiungere video autentici che non sono focalizzati sull’apprendimento della lingua in sé, ma sull’espansione della conoscenza del Paese della lingua di destinazione e del mondo intero attraverso la lingua inglese. È giusto che tali video di contenuto siano pensati per i bambini più piccoli e che parlino di ciò che vostro figlio già conosce. La lingua non deve essere adattata a scopi educativi. 

Naturalmente, tali video richiedono ricerche più approfondite e, all’inizio, dovrebbero essere guardati insieme. Ma sarete felici dei progressi compiuti e il bambino “catturerà” frasi e nuove informazioni. Possiamo consigliare The Cat in the Hat Knows a Lot About That, Finding Stuff Out oppure Science Max.

In questi video di inglese per bambini, l’effetto dell’interazione creata è importante perché, di regola, sono sempre realizzati come uno schema domanda-risposta. Quando si guarda di nuovo il video, ci si può fermare e chiedere al bambino di rispondere alla domanda. È anche importante che al bambino piaccia l’argomento del video. Qual è il suo hobby? Lego? Gli animali? Lo spazio? Auto? Aereo? Scegliete gli argomenti che interessano al bambino e non riuscirete fargli distogliere lo sguardo.

E per quanto riguarda guardare i video in famiglia?

Naturalmente, non si può non amare l’inglese se si passa almeno una sera con la propria famiglia a guardare un film o un film d’animazione interamente in inglese. Trasformatelo in una tradizione. È utile sia per i bambini che per gli adulti. Potete guardare i cartoni animati che avete già visto prima nella vostra lingua madre, per esempio al cinema. L’orecchio impara ad ascoltare il discorso inglese, il cervello cattura le parole, evidenzia gli aspetti principali, si correla con l’immagine visibile e visiva di ciò che dicono i personaggi, l’apparato vocale partecipa alla pronuncia interna. Questo meccanismo funziona sempre quando ascoltiamo qualcuno o qualcosa. Shrek, Harry Potter, Gatto con gli stivali, Cuore freddo, Toy Story, Moana, How to Train Your Dragon, ecc. – guardateli solo in inglese! E imparerete a capire l’inglese a orecchio.

Conclusione

Guardare e capire i video in inglese è fantastico! Tuttavia, per parlare inglese in modo fluente, ovviamente, è necessario formare e sviluppare anche le capacità di conversazione. E guardare video da soli non basta. Si possono mettere in pratica tecniche come lo “stop-motion” o il “voicing”:

  • Uno “stop-motion” comporta delle pause durante la visione di un particolare video e uno schema di domanda-risposta su ciò che è stato visto. Ad esempio, è possibile specificare i dettagli di ciò che sta accadendo o descrivere i personaggi, o fare una “previsione”: cosa accadrà dopo?
  • Un “voicing” è una tecnica in cui si silenzia il video e si chiede agli studenti di dare voce ai personaggi e recitare i dialoghi. A condizione che sia una pratica regolare, questi compiti sviluppano significativamente le capacità di parlare.

Tuttavia, il completamento di questi compiti richiede conoscenze linguistiche specifiche e, di conseguenza, l’apprendimento sistematico della lingua.

Video lezioni di inglese per bambini

Le video lezioni educative di inglese per bambini, che stanno diventando sempre più popolari, possono aiutare in questo senso. Si dividono in due tipi.

La prima categoria è costituita da lezioni video pre-registrate. Ogni lezione è dedicata a un argomento specifico, che viene presentato in modo molto chiaro e visibile. Quando si tratta di insegnare ai bambini, questi video presentano un personaggio permanente che introduce l’argomento. Le migliori lezioni di questo tipo sono interattive: il personaggio ha una conversazione con i suoi studenti, ponendo domande con un tempo limitato per rispondere, per esempio, Little Pim, Tom and Keri, Zippy and me. I vantaggi di questo tipo di lezioni video sono che possono essere completamente gratuite o disponibili a un prezzo relativamente basso. Solitamente, dopo il pagamento, è possibile accedere a una grande quantità di contenuti. Gli “svantaggi” includono la mancanza di feedback, di controllo delle risposte, di suggerimenti, di compiti a casa e di controllo dei progressi.

Pertanto, la seconda tipologia è la più adatta per l’insegnamento ai bambini: video lezioni con comunicazione dal vivo con l’insegnante. Ad esempio, le video lezioni della scuola d’inglese online per bambini Novakid, che includono canzoni, dialoghi educativi con un insegnante, molti aiuti visivi e tecniche di gioco, permetteranno al bambino di vedere i suoi progressi nell’apprendimento della lingua. Guardare video extra in inglese a casa con i genitori dopo queste lezioni sarà solo una gioia. Provatelo, la prima lezione è gratuita!

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: