7 modi comprovati per crescere un bambino bilingue - Blog Italy Novakid
Educazione dei bambini Motivazione&Sviluppo

7 modi comprovati per crescere un bambino bilingue

Se inizi a studiare in tempo e trovi i metodi giusti, una lingua straniera diventerà praticamente una seconda lingua madre per il bambino.

L’immersione in un ambiente linguistico è il modo migliore per imparare una lingua straniera a qualsiasi età. E non è affatto necessario mandare un bambino a corsi di lingue straniere fin dalla tenera età. Organizza lo stesso ambiente linguistico per lui a casa, e dalla prima elementare tuo figlio non solo parlerà fluentemente, ma penserà anche in una lingua straniera.

Come crescere un bambino bilingue e cosa è necessario per questo – abbiamo imparato dal padre di tre bilingui Maxim Azarov, fondatore della scuola online Novakid

1. Parlare di più
Non basta ascoltare le parole, bisogna capire di cosa si tratta. La visione passiva di cartoni animati e film in inglese non porta risultati. Serve un dialogo, solo così impareremo a pensare in una lingua straniera.
È stato stabilito che in tre anni un bambino deve ascoltare 45 milioni di parole per padroneggiare bene la lingua. Questo flusso di informazioni deve essere controllato, il rapporto “lingua madre / straniero” dovrebbe essere circa 50%/50%. Nella vita reale, è sufficiente il 20-25% della lingua straniera. Se non conosci l’inglese tu stesso, trova una baby sitter con buone competenze linguistiche o una scuola per bambini piccoli.

2. Coinvolgi tuo figlio nel processo
I bambini sono estremamente curiosi, sono molto ricettivi a qualsiasi informazione e questa può essere utilizzata per scopi positivi. Considera sempre i desideri e gli interessi del bambino. In effetti, durante il gioco e altre attività preferite, l’apprendimento delle lingue è molto più veloce.

3. Scegli un madrelingua
Le regole, la grammatica e le singole parole non porteranno mai il risultato atteso. È la pratica con un madrelingua che ti insegnerà a parlare inglese. Scegli una scuola o corsi online che selezionino attentamente gli insegnanti. Ci sono riuscito al secondo tentativo. Per il primo tentativo ho scelto una scuola vicino a casa mia, ma l’insegnante non aveva esperienza di lavoro con i bambini e mio figlio non aveva molta voglia di correre alle lezioni. Ho dovuto guardare oltre.
Alla fine ho trovato una insegnante americana di una scuola online con una vasta esperienza nel lavoro con i bambini e conoscenza delle tecniche di insegnamento con il gioco.

4. Applicare elementi di gioco
Il gioco è un’attività naturale per il bambino e lo aiuterà ad imparare l’inglese. Trova una scuola online in cui gli insegnanti siano competenti nelle tecniche di gioco. Se la lezione assomiglia a una ricerca emozionante e ti carica di emozioni positive, è semplicemente impossibile non parlare!

5. Usa i media
A volte i genitori sono troppo conservatori nel loro approccio all’apprendimento delle lingue: lezioni scolastiche, tutor. È importante che il bambino sia interessato e studi con piacere. Prendi una varietà di libri, film, podcast, qualunque cosa gli interessi.
Se non sai da dove iniziare, ecco alcune opzioni comprovate:
• Podcast NPR: Brains On!, Wow in the World e altri. Sperimenta, esplora diversi argomenti e trova un buon lettore.
• Serie TV della BBC: Planet Earth, Cosmos: A Spacetime Odyssey. Gli episodi possono essere trovati nei cinema online.
• Per i genitori, consiglio i libri: “Cat in the Hat” e altri di questa serie, i libri di Julia Donaldson Gruffalo, Tiddler e altri, le poesie di Shel Silverstein. Le poesie sono, secondo me, un ottimo strumento per l’apprendimento delle lingue. Quando c’è una rima, le parole vengono memorizzate molto più velocemente.

6. Scegli un formato online
I bambini moderni sono sovraccarichi. Se non puoi andare dal tutor, ma “accenderlo” online (non intendo registrazioni, ma fare lezioni via Internet) perché non sfruttare questa opportunità? Le tecnologie sono ampiamente utilizzate nell’insegnamento: un formato interattivo, una lavagna virtuale, la capacità di disegnare con un mouse e monitorare l’efficacia della padronanza del materiale in tempo reale. Tutto ciò contribuisce al rapido raggiungimento del risultato. Non lasciarti trasportare dalle applicazioni mobili per imparare parole straniere, non sostituiranno le lezioni. Compilare parole è inefficace senza contesto, è necessario sentire la differenza nell’uso dei sinonimi e imparare a usarli nel discorso colloquiale.

7. Non perdere tempo
L’apprendimento di una lingua è un processo a lungo termine, ed è associato allo sviluppo graduale del bambino. Ci vorranno diversi anni prima che un bambino parli correntemente una lingua straniera. Prima inizia a imparare, meglio è. Ma se non sei riuscito a iniziare in età prescolare, non scoraggiarti. Non ritardare l’apprendimento, prova i corsi con un madrelingua e goditi i primi risultati in pochi mesi!

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: