Motivazione&Sviluppo

Come allevare un ottimista

"Non ci riesco", "Non lo so fare", "non funzionerà" ... Quante volte l'hai sentito da tuo figlio? Gli esperti dicono che questi sono segni di "impotenza appresa".

La percezione negativa crea il pensiero pessimista, insicuro. Non vuoi un simile futuro per tuo figlio, vero? Abbiamo messo insieme alcune osservazioni per voi genitori per aiutare i vostri figli ad affrontare le sfide con ottimismo senza perdere la fiducia in se stessi. Quindi procediamo!

Autosufficienza
Incoraggiare l’indipendenza del bambino è fondamentale. Spesso il “non voglio” nasconde “non posso”. Ricorda quante volte hai rimproverato tuo figlio per non aver riordinato la stanza o per aver sporcato il pavimento?

Sbarazzati della cattiva abitudine di fare i lavori domestici per tuo figlio. Mostra come si fa, insegna, ma non farlo per il bambino. Incoraggialo quando dice “lo faccio io”, non puoi nemmeno immaginare quanto sia istruttivo per lui, anche se il risultato non è affatto quello che vorresti!

Esempio 1. La mamma vuole insegnare a sua figlia a cucinare e la prende come aiutante quando prepara la cena. Quando la bambina ha fatto qualcosa di sbagliato, per esempio ha tagliato le verdure nel modo sbagliato, ha scotto la pasta, ecc., sua madre si è arrabbiata e ha perso la pazienza: “Esci dalla cucina, farò meglio da sola”. Ciò ha portato alla paura di sbagliare associata alla rabbia della madre. La ragazza ha imparato alla fine a cucinare, ma le sono rimaste poche emozioni positive dal cucinare insieme.

Esempio 2. Il figlio non andava bene a scuola, non voleva fare i compiti, saltava le lezioni ed era incurante delle richieste degli adulti.
Il papà (un imprenditore) allora porta il figlio con se’ al lavoro e gli mostra quali perdite finanziarie sono causate dagli errori dei subordinati. Quanto tempo, a volte a scapito delle vacanze in famiglia, si deve spendere per organizzare un lavoro ben coordinato di squadra. È stato in grado di spiegare che lo studio è un allenamento a risolvere le difficoltà, e se il figlio non vuole imparare a risolverle, in futuro sarà molto difficile per lui sul lavoro.

Trasudare ottimismo
I bambini copiano sempre i loro genitori, quindi sii ottimista! I bambini possono dire “Non ce la faccio” “E’ sempre cosi'”, ma se irradi positività e influenzi delicatamente l’umore del bambino, tutto cambierà rapidamente!

Guarda te stesso: non incolpare gli altri dei tuoi problemi: coniuge, parenti; offri aiuto, mantieni le promesse. Se irradi positivita’, semplicemente non ci sara’ posto per il pessimismo nella tua casa.

Impara ad ammettere le tue colpe
Tutti sbagliano e se hai immeritatamente urlato o punito tuo figlio, chiedi scusa, cerca di fare ammenda. Un senso di giustizia è particolarmente importante durante l’infanzia, se un adulto sa ammettere i propri errori, anche i figli impareranno questo molto rapidamente.

Avere giornate di svago in famiglia più spesso
Le emozioni sono una cosa meravigliosa, quindi a volte serve un po’ di svago: ad esempio una lotta con i cuscini in famiglia e altri scherzi divertenti. Quindi anche il giorno più ordinario può diventare più luminoso. Guardare film insieme, viaggiare, mostrare la cultura di altri Paesi, dove l’espressione delle emozioni è molto più vivida. Questo darà al bambino l’opportunità di vedere il mondo in modo più ampio e diventare più aperto nei rapporti interpersonali.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: