Scrolltop arrow icon
Left arrow icon All categories
Close icon
Novità
Apprendimento dell'inglese
Novakid per genitori
IT
IT flag icon
Mobile close icon
Greșeli gramaticale frecvente: Profesorul ne spune cum le putem evita
CTA background
Prenota le migliori lezioni d'inglese per tuo figlio
PROVA GRATIS
Share
LinkedIn share icon
28.02.2023
Time icon 5 min

Che genitore sei? Scopri il tuo stile genitoriale

Table of contents

Tua figlia dovrebbe migliorare un po’ il suo inglese e vorresti iscriverla a un corso di inglese per bambini, ma lei non ne ha voglia. Cosa fai? Scegli una scuola di inglese per bambini e la iscrivi, deve fare il corso e non si discute. Se lei non vuole allora non deve farlo, la scelta è sua. Ne parli con lei, le spieghi perché è utile parlare bene l’inglese, cerchi di capire perché non ne ha voglia e di trovare insieme una soluzione. Corso di inglese? Non hai tempo per pensare al corso di inglese, con tutto quello che hai da fare, tanto già lo studiano a scuola.

Ecco, la stessa situazione può essere affrontata in modo molto diverso da diversi genitori. Perché ogni genitore ha un suo stile educativo, ed esistono tanti modi di essere genitore quanti sono i genitori. La psicologia ha però individuato delle caratteristiche comuni che determinano delle categorie di genitori. O meglio, degli stili genitoriali tipici.

Tra le classificazioni più importanti c’è quella di Diana Baumrind, del 1971. Grazie a interviste ed osservazioni su centinaia di bambini e genitori, Baumrind ha individuato tre diversi stili genitoriali: permissivo, autoritario e autorevole. In seguito, altri ricercatori hanno individuato un quarto stile educativo, quello negligente.

In questo articolo descriviamo i quattro principali stili genitoriali. In quale ti identifichi di più? 

Alla fine dell’articolo trovi un test dello stile educativo genitoriale. Riflettere sul proprio stile educativo, e sui comportamenti che ci vengono più automatici nel rapporto con i figli, può aiutarci ad essere più consapevoli e a migliorare la relazione genitore-figlio.

Il genitore autoritario: rispetto e disciplina

I genitori autoritari sono quelli che nessun figlio vorrebbe avere, i genitori cattivi dei cartoni animati. Lo stile genitoriale autoritario descrive i genitori che hanno bisogno di affermare il loro potere, piuttosto distaccati, non interessati all’opinione dei figli né ai loro successi

La madre o il padre autoritario sono esigenti, controllano tutti gli aspetti della vita dei figli e prendono le decisioni al loro posto, si aspettano obbedienza cieca e usano spesso le punizioni.

 

L’educazione autoritaria si basa prima di tutto sul rispetto (del figlio verso il genitore), sulla disciplina e sull’obbedienza. La discussione non è ammessa.

A ogni stile genitoriale corrisponde un tipo di figlio. Come sono i figli dei genitori che hanno uno stile genitoriale autoritario? 

Secondo la ricerca, in genere si tratta di ragazzi e ragazze sgarbati, con difficoltà a relazionarsi in modo sano con i pari, aggressivi e con difficoltà nelle relazioni. A causa del poco affetto ricevuto, i figli dei genitori autoritari hanno una bassa autostima, poca curiosità e poco spirito di iniziativa. Obbediscono ai genitori solo per paura delle punizioni, non perché hanno interiorizzato le regole e i divieti. 

Lo stile genitoriale permissivo: niente regole, niente aspettative

Semplificando un po’, possiamo dire che il genitore permissivo è l’opposto del genitore autoritario. 

Al contrario del genitore autoritario, il permissivo accetta tutto quello che fanno i figli, senza porre limiti né regole di comportamento. 

La permissività diventa assoluta libertà. I genitori che rientrano nello stile genitoriale permissivo concedono ai figli tutto quello che viene chiesto. Non si aspettano obbedienza, non chiedono e non pretendono nulla dai figli. 

Questa esagerata indulgenza può essere una scelta precisa del genitore, che crede che i figli debbano darsi le proprie regole e limiti, oppure può dipendere dall’incapacità di controllare ed educare i figli. 

Dal punto di vista della vicinanza emotiva, i genitori permissivi possono essere molto affettuosi e molto empatici o freddi e distaccati. In questo caso, lo stile genitoriale permissivo è il modo in cui i genitori evitano problemi e discussioni. Accettare tutto e non chiedere niente è il loro modo di semplificarsi la vita evitando i problemi. 

Che tipo di figlio corrisponde a questo stile genitoriale? 

I figli dei genitori permissivi sono spesso privi di obiettivi, aggressivi  e poco responsabili. Non hanno imparato a rispettare le regole, quindi non riflettono sulle loro scelte e sui loro comportamenti. Spesso hanno bassa autostima e poca fiducia in sé stessi. Se obbediscono ai genitori è solo per ottenere un premio, non per autentico rispetto. 

Lo stile genitoriale autorevole: empatia, supporto e rispetto

Lo stile genitoriale autorevole è quello nel quale tutti vorremmo riconoscerci. L’autorevolezza, a differenza dell’autorità, si basa sul rispetto. E i genitori autorevoli si guadagnano il rispetto dei figli. 

Il genitore autorevole educa i figli all’autonomia e alla responsabilità, attraverso la comunicazione e il dialogo. 

Quando si aspetta qualcosa dal figlio, il genitore autorevole spiega le sue motivazioni e non usa punizioni e minacce. Nello stile genitoriale autorevole, il genitore non rinuncia alla propria autorità, ma la esercita con rispetto e con affetto. 

Sei un genitore e vorresti condividere la tua esperienza?
Contattaci e racconta la tua storia

Questi sono i genitori che riconoscono le qualità dei figli e delle figlie, li incoraggiano a scegliere in modo autonomo, e li aiutano a sviluppare autostima e fiducia in sé stessi, dopo aver fissato regole e limiti chiari. I genitori autorevoli non si aspettano figli perfetti, li accettano per quello che sono, con pregi e difetti.

Come è facile aspettarsi, i figli educati secondo uno stile genitoriale autorevole sono responsabili e competenti, hanno alti livelli di autostima e non si arrendono di fronte alle difficoltà.

Stile genitoriale negligente o non coinvolto

Ai tre stili genitoriali descritti da Baumrind, se ne aggiunge un quarto (descritto da Maccoby e Martin nel 1983) definito negligente o non coinvolto. 

Il genitore negligente non è coinvolto nella vita dei figli, è affettivamente distante e rifiuta la responsabilità educativa del suo ruolo di genitore

I genitori negligenti non educano i figli, non controllano le loro attività, non li sostengono  e non li aiutano a capire come funziona il mondo. Privati del supporto emotivo ed educativo che dovrebbe venire dai genitori, i figli dei genitori negligenti sono spesso immaturi dal punto di vista affettivo e cognitivo.

Il test dello stile educativo genitoriale

In quale stile educativo ti riconosci? Abbiamo preparato un test basato su situazioni di vita quotidiana in famiglia per aiutarti e scoprire qual è il tuo stile educativo. 

Scopri subito che tipo di genitore sei! 

Lascia un commento per condividere le tue idee sullo stile educativo, con altri genitori.

5/5

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You might also like
Choose a language
Down arrow icon
Russia Global English Czech Republic Italy Portugal Brazil Romania Japan South Korea Spain Chile Argentina Slovakia Turkey Poland Israel Greece Malaysia Indonesia Hungary France Germany Global العربية Norway India India-en Netherlands Sweden Denmark Finland
Cookie icon
Utilizziamo i cookie per semplificare l'uzo del nostro sito. Visitando il sito, Lei accetta di salvare i cookie nel tuo browser.