Scrolltop arrow icon
Left arrow icon Tutte le categorie
Close icon
Novità
Apprendimento dell'inglese
Novakid per genitori
IT
IT flag icon
Mobile close icon
CTA background
Prenota le migliori lezioni d'inglese per tuo figlio
PROVA GRATIS
Condividi
LinkedIn share icon
Past continuous in inglese
Grammatica
Star icon
11.05.2023
Time icon 5 min
Comment icon 0 commenti

Past continuous in inglese, sai come usarlo? La spiegazione completa

Indice dei contenuti

In questo articolo imparerai a parlare del passato utilizzando uno speciale tempo verbale: il past continuous (chiamato anche past progressive). Regole per la formazione, uso e tanti esempi per capire come usarlo e quando invece utilizzare gli altri tempi del passato.

Immaginalo come una lezione di inglese in pillole, da integrare magari con un corso o delle belle lezioni di conversazione inglese online!

Il past continuous come si forma?

Essendo un tempo composto, il past progressive (questo è l’altro nome con cui è conosciuto) si firma a partire da due componenti secondo lo schema seguente:

soggetto + past simple del verbo to be + verbo principale in forma -ing

 

E dato che il passato del verbo essere presenta qualche caso di irregolarità, vale la pena rinfrescarlo un attimo:

I was

You were

He / She / It was

We were

You were

They were

Tornando al nostro schema di formazione, ecco esempi di frasi al past continuous:

 

Soggetto Was / were Participio presente in -ing
I was listening
You were speaking
She was looking
We were walking
You were sleeping
They were planning

 

Occhio, perché la formazione del participio presente in -ing nella grammatica inglese presenta parecchie particolarità. Per sapere quali puoi leggere il nostro articolo sul present continuous dove abbiamo fatto uno schema che spiega tutto per bene.

Forma interrogativa e forma negativa al past continuous

Secondo le regole comuni a tutti i tempi verbali della lingua inglese, la forma negativa si costruisce con soggetto seguito da to be al passato:

Soggetto + was/were not + participio presente

 

Anche in questo caso il verbo to be e la particella not si contraggono. Il risultato è il seguente:

 

Soggetto wasn’t / weren’t participio presente
I wasn’t speaking
They weren’t looking

 

La forma interrogativa si costruisce con la solita inversione: l’ausiliare prima del soggetto e la forma del verbo principale in -ing alla fine:

Was/were + soggetto + participio presente

 

Was / were Soggetto Participio presente
Was Jane working?
Were you studying?


Anche in questo caso l’inglese prevede la formazione delle interrogative negative, secondo il solito schema e con la possibilità di formulare le risposte brevi con il solo ausiliare. 

Ecco alcuni esempi:

  • Wasn’t Tom leaving for vacation? Yes, he was but then he got the news and decided not to leave (Tom non stava per partire per le vacanze ma poi ha ricevuto la notizia e ha deciso di non partire).
  • Weren’t you cooking when she arrived? No we weren’t (Non stavate cucinando quando è arrivata? No).

Sei un genitore e vorresti condividere la tua esperienza?

Contattaci e racconta la tua storia

Past continuous quando si usa: regole ed esempi

Questo tempo è uno dei più complessi da capire e da mettere in pratica per i madrelingua italiani. Nelle prossime righe spiegheremo tutti i casi d’uso ma il nostro consiglio, soprattutto per i bambini, è sempre quello di cercare on-line degli esercizi di inglese per bambini da abbinare allo studio della grammatica.

Tornando a noi, questo tempo in inglese si usa per parlare del passato nei casi seguenti:

  • Per parlare di qualcosa che avveniva prima e dopo il verificarsi di un altro evento più importante, a cui fa da sfondo: We were all sitting at the table when we heard a loud bang (Eravamo tutti a tavola – azione che fa da sfondo – quando abbiamo sentito un botto fortissimo – azione più importante).
  • Per esprimere che l’azione è stata interrotta dal verificarsi di un altro evento: I was having a beautiful dream when the ringing of the doorbell woke me up (stavo facendo un sogno bellissimo quando il campanello mi ha svegliato).
  • Per descrivere qualcosa che avveniva prima e dopo un orario, un momento determinato: I was lounging in bed when the church bell rang eight o’clock (Stavo poltrendo a letto quando il campanile ha suonato le otto).
  • Per descrivere azioni che hanno avuto una certa durata nel passato: Everyone was panicking, everyone was crying and shouting (tutti erano nel panico, gridavano e piangevano).
  • Per raccontare di qualcosa che accadeva sempre, oppure si ripeteva spesso: My parents were always arguing (i miei genitori litigavano sempre, era un fatto abituale). She and her secret lover were meeting every Thursday after work (lei e il suo amante segreto si incontravano ogni giovedì dopo il lavoro).
  • Per descrivere cambiamenti progressivi, l’evoluzione di qualcosa: My hair was going grey (i miei capelli stavano diventando grigi).
  • Per raccontare un cambio di programma, di opinione, di scenario: Bill was buying tickets to Barcelona but then changed his mind and got a ticket to Vienna (stava per comprare i biglietti per Barcellona ma poi ha cambiato idea).

Per formulare domande in modo molto educato, con il verbo to wonder (chiedersi): I was wondering if I could also take Mary to dinner with us (mi stavo chiedendo se posso portare anche Mary a cena con noi).

Quando non si usa il past progressive

Nel paragrafo precedente abbiamo visto quando usare il passato progressivo. Ma ci sono anche casi in cui non viene utilizzato. Si tratta di tutti i verbi stativi (cioè che esprimono uno stato e non un’azione), dei verbi di opinione, sentimento, sensazione e capacità/ misura. Insomma, esattamente come accade per il present continuous.

In questi casi si usa il past simple: After we broke up, I didn’t want to go out with boys anymore (Dopo che ci siamo lasciati non volevo più uscire con i ragazzi, la mia decisione è durata un po’ ma comunque l’ho espressa al passato semplice).

Qual è la differenza tra il past simple e past continuous?

Di solito si dice che il tempo semplice si utilizza per le azioni puntuali, finite e definite e quello progressivo si usa per esprimere invece durata e ripetitività. Il che è vero ma semplifica un po’ troppo le cose, e non tiene conto di due eccezioni. Vediamole.

Abbiamo detto che il past continuous si usa per descrivere eventi ripetuti nel passato. Tuttavia quando questi eventi ripetuti sono puntuali, circoscritti nel tempo usiamo il simple past: I phoned you five times last night (ti ho chiamato cinque volte ieri sera) non: * I was phoning you…

Un altro caso è quando vogliamo sottolineare che situazioni, abitudini si ripetevano sempre nel passato ma oggi si sono interrotte, non accadono più, usiamo la formula used to: When Tom lived here we used to take a long walk before dinner (quando Tom viveva qui facevamo sempre una lunga passeggiata prima di cena, ma oggi non più).

A cosa corrisponde il past continuous in italiano?

Dato che, come abbiamo visto, questo tempo descrive un’azione continuata, che ha durata nel passato, non completandosi o terminando, possiamo tradurlo in italiano con la forma stavo + gerundio:

  • I was walking when… >> Stavo camminando quando…

Però, e anche questo lo abbiamo visto negli esempi precedenti spesso la traduzione migliore in italiano è l’imperfetto indicativo:

  • Her former boss was always phoning even on weekends. Unbearable >> Il suo ex-capo mi chiamava sempre anche nei week-end. Insopportabile.

E tu come te la cavi con il passato progressivo? Se serve una mano, un consiglio o hai una domanda scrivici nei commenti!

5/5

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe piacerti
Scegli una lingua
Down arrow icon
Russia Global English Czech Republic Italy Portugal Brazil Romania Japan South Korea Spain Chile Argentina Slovakia Turkey Poland Israel Greece Malaysia Indonesia Hungary France Germany Global العربية Norway India India-en Netherlands Sweden Denmark Finland
Cookie icon
Utilizziamo i cookie per semplificare l'uzo del nostro sito. Visitando il sito, Lei accetta di salvare i cookie nel tuo browser.