How do you start learning English? | Novakid
Uncategorized

Da dove iniziare a imparare l’inglese?

Non è mai troppo tardi per iniziare a imparare una nuova lingua straniera! Questo vale sia per i bambini che per gli adulti. Certo, è molto più facile per i bambini che per gli adulti imparare nuove parole, frasi e concetti, ma la ricerca mostra che a seconda dell’impegno regolare e della volontà, qualsiasi persona a qualsiasi età può imparare una lingua straniera in modo efficace. 

Per gli studenti più giovani, imparare una lingua straniera è sicuramente più facile. Questo perché i bambini non hanno il cosiddetto barriera linguistica. I bambini si esprimono volentieri e liberamente, cantano spontaneamente canzoni e filastrocche in inglese e usano con entusiasmo le frasi appena apprese. Gli allievi più giovani non hanno paura di commettere errori linguistici perché sono sempre concentrati sulla comunicazione. 

Purtroppo gli adulti trovano un po’ più difficile superare la paura e l’incertezza associate alla mancanza di vocabolario necessario per comunicare. Inoltre, il processo di memorizzazione negli adulti non è efficace come nei bambini. Tuttavia, si consiglia a tutti gli adulti di iniziare a imparare l’inglese perché la ricerca ha dimostrato che mantenere l’attività mentale il più a lungo possibile, compreso l’apprendimento di una lingua straniera, si traduce direttamente in una vita più lunga e più sana. Fornendo alla mente nuovi stimoli, ne promuoviamo la costante attività ed efficienza. Questo, a sua volta, è cruciale per il gruppo più anziano di studenti che iniziano a imparare l’inglese. 

Ricordatevi che a Novakid insegniamo l’inglese ai bambini attraverso il gioco. Le lezioni sono adatte a studenti di età compresa tra 4 e 12 anni. Pertanto, fin da piccoli, possono imparare l’inglese con insegnanti madrelingua!

Motivi per iniziare a imparare l’inglese

La decisione di iniziare a studiare una lingua straniera per ogni persona può essere dettata da una ragione completamente diversa. I bambini più piccoli e i loro genitori avranno una motivazione diversa per imparare, adolescenti e adulti o anziani avranno una motivazione diversa. La buona notizia è che non è mai troppo tardi per iniziare a imparare una lingua straniera, ad esempio l’inglese.

Per gli allievi più piccoli, lo stimolo all’apprendimento di una lingua è il più delle volte l’iniziativa dei genitori che vogliono che il loro bambino impari l’inglese fin dalla tenera età, o semplicemente l’obbligo scolastico, che prevede che tutti i bambini della prima classe della scuola primaria debbano frequentare lezioni di lingua straniera. Per i bambini più grandi, uno stimolo aggiuntivo per imparare una lingua straniera, il più delle volte l’inglese, può essere il fascino di un paese che hanno visitato durante le vacanze o che stanno pianificando di andarci o di fare uno scambio di studenti in un altro paese. Un motivo comune per impegnarsi nell’apprendimento dell’inglese tra i giovani è anche il desiderio di comprendere film, serie, libri, giochi per computer e applicazioni telefoniche stranieri. 

Ci sono molte ragioni per gli adulti che decidono di iniziare a imparare l’inglese o un’altra lingua straniera, e alcune di esse possono essere molto individuali. Molto spesso, tuttavia, lo stimolo per imparare l’inglese tra gli adulti può essere: un viaggio di lavoro, la necessità di utilizzare una lingua straniera al lavoro, andare all’estero per sempre, conoscere l’amore straniero, o il desiderio di comunicare con una famiglia che ha non viveva in Italia da molto tempo.

Imparare l’inglese – da dove cominciare

Quando iniziate a imparare l’inglese, che è attualmente la lingua straniera più popolare al mondo, dovreste riflettere sulla vostra decisione e prepararvi per un impegno a lungo termine (diversi mesi o diversi anni). Apprendimento una lingua straniera vi porterà i risultati attesi solo se è meticoloso e sistematico, e lo affrontate positivamente.

Va anche tenuto presente che ogni persona impara a un ritmo diverso, quindi non si può presumere all’inizio che impareremo una lingua in una settimana, due settimane o un mese. In effetti, imparare una lingua richiede una vita! Raccogliendo nuove esperienze linguistiche nel corso degli anni, impariamo qualcosa di nuovo ogni giorno ed espandiamo le nostre conoscenze linguistiche ogni giorno. Anche le persone che parlano fluentemente una lingua straniera imparano costantemente cose nuove. Quando sapete da dove iniziare per imparare una lingua, è più facile!

Potete scegliere di studiare da soli o iniziare a imparare l’inglese con l’aiuto, ad esempio, di un insegnante. Adattate l’apprendimento al vostro livello, in ogni caso il piano potrebbe essere leggermente diverso – dopotutto, quando si tratta di imparare l’inglese, ogni piano è leggermente diverso – è importante iniziare l’apprendimento preparato, avere a portata di mano i materiali di studio appropriati e infine – iniziare a parlare in inglese! Sebbene la conoscenza della lingua a livello nativo potrebbe non essere raggiungibile, i principianti avranno bisogno di una motivazione adeguata e di un piano di lavoro. Se volete imparare l’inglese a casa, vi diamo alcuni consigli su come prepararvi. Ricordatevi anche che a Novakid possiamo aiutare Vostro figlio. Il corso online della nostra scuola è comodo ed efficace. Aiutiamo con l’apprendimento e voi sapete esattamente quali progressi sta facendo Vostro figlio. Questa è un’opzione ideale per tutti i principianti: il nostro metodo consentirà loro di iniziare a parlare senza stress e Voi ne sarete felici!

Definite il Vostro obiettivo

Affinché lo studio dell’inglese da zero sia efficace, dovete prima definire il Vostro obiettivo. L’obiettivo dovrebbe essere misurabile e alla vostra portata. È meglio non assumere che cominciando a studiare, dopo un mese sarete in grado di parlare fluentemente. Un obiettivo migliore sarà: “Imparerò 10 espressioni essenziali in una settimana” oppure “Imparerò 30 nomi di frutta e verdura in inglese in due settimane”. 

Vale anche la pena considerare perché noi o i nostri figli dovremmo imparare l’inglese. La definizione chiara e precisa dell’obiettivo dell’apprendimento delle lingue consente di mantenere al meglio un alto livello di motivazione, che a sua volta si traduce in un progresso linguistico più rapido. Inoltre, avendo una motivazione specifica per imparare una lingua, possiamo scegliere il metodo più adatto alle nostre esigenze. Anche nei momenti di debolezza, quando ci sentiamo stanchi e annoiati dall’apprendimento dell’inglese, grazie alla giusta motivazione, potremo tornare in pista o ricordare al bambino perché vale la pena perseguire con costanza l’obiettivo. Vale la pena pensare in modo positivo in ogni fase dell’apprendimento di una lingua straniera e ricordare costantemente gli obiettivi più piccoli e più grandi che ci siamo prefissati per noi stessi o per il bambino fin dall’inizio.

Scegliete il metodo appropriato per imparare l’inglese

La motivazione per imparare l’inglese può essere per una serie di motivi, il che significa che per ogni persona può rivelarsi valido un metodo diverso. Attualmente, ci sono tante possibilità per imparare una lingua straniera. Grazie al progresso tecnologico, possiamo imparare facilmente l’inglese senza uscire di casa. Possiamo scegliere lo studio autonomo basato su materiali disponibili su Internet, corsi di lingua online o lezioni individuali online con madrelingua, offerti da Novakid. Questo metodo è davvero efficace! Esso insegna ai bambini a parlare meglio, più fluentemente a tutti i livelli.

Tuttavia, se preferiamo imparare con i metodi tradizionali, durante le lezioni classiche in gruppo con un insegnante in una scuola di lingue o incontri individuali con un tutor, anche questa opzione sarà una soluzione molto efficace. Indipendentemente dal metodo di apprendimento dell’inglese scelto, ricordatevi che il vostro studio o quello di vostro figlio figlio sarà efficace solo se è meticoloso e regolare.

Iniziate con le frasi più comuni

Quando iniziate a imparare una lingua straniera da zero, all’inizio, né voi né vostro figlio avrete bisogno della grammatica o di frasi complicate. Per abituarsi al suono e alla pronuncia di una nuova lingua, vale la pena iniziare a imparare dalle parole più semplici e frequenti durante una conversazione. Potete iniziare con parole e frasi semplici come:

  • Mi chiamo…
  • Sono di…
  • ho X anni…
  • Prego
  • Grazie
  • Buongiorno!
  • Arrivederci!
  • Ciao! 
  • Persone: io, tu, noi, voi, loro,
  • Indicazioni del tempo: sempre, mai, a volte, ora, domani, oggi
  • Domande: Chi? Che cosa? Dove? Come? Quando? Quanto? Perché?
  • Numeri da 1 a 10
  • Sì/No
  • Congiunzioni: e, perché, ma, così

L’obiettivo dovrebbe essere quello di imparare quante più parole e frasi di base che appaiono più frequentemente nella lingua possibile. Già un vocabolario di circa 100-200 semplici parole in inglese consentirà a voi o a vostro figlio di comunicare su questioni di base in una lingua straniera, ad esempio durante le vacanze all’estero. In una fase successiva dell’apprendimento, potete introdurre gradualmente le strutture grammaticali più semplici e combinare parole e frasi appena apprese in frasi intere di senso compiuto. 

Unite l’utile al dilettevole

Imparare attraverso il gioco è il modo migliore per incoraggiare i più piccoli e i più piccoli a imparare e scoprire cose nuove. Dopotutto, a nessuno piace sgobbare sui libri e “imparare a memoria”. Fortunatamente, ci sono molti altri metodi di apprendimento per iniziare l’apprendimento dell’inglese da zero. 

I più piccoli apprezzeranno sicuramente la possibilità di imparare l’inglese dalle canzoni e dalle filastrocche e dai personaggi dei loro cartoni preferiti. Un’ottima scelta per i più piccoli sarà Peppa Pig, che insegnerà a vostro figlio molte frasi e parole utili in inglese! Inoltre, si può anche imparare l’inglese giocando a un gioco di memoria o a un quiz. 

Anche per allievi più grandi sono disponibili numerosi metodi per imparare l’inglese che uniscono l’utile al dilettevole. Una soluzione interessante e coinvolgente saranno le flashcard con cui organizzare un quiz di conoscenza, oltre a film, serie, libri e riviste in lingua inglese. Tutti i trucchi sono consentiti e la cosa più importante è divertirsi imparando l’inglese. Grazie a questo, non dovrete sforzarvi di imparare sistematicamente e i progressi saranno visibili più velocemente.

Non arrendetevi

È ovvio che quando iniziate a imparare l’inglese o qualsiasi altra lingua straniera da zero, commetterete  molti errori. Tuttavia, non lasciatevi scoraggiare da essi e non rinunciate allo studio. L’apprendimento delle lingue è un obiettivo a lungo termine, quindi non mancheranno dei piccoli errori ed essi dovrebbero essere trattati come una preziosa lezione per il futuro. Se diciamo una parola in modo sbagliato una volta e qualcuno ci corregge, va bene! Grazie a questo, ricorderemo la versione corretta dell’espressione e in futuro la utilizzeremo correttamente. 

Anche se ci permettiamo di oziare e rimanere indietro mentre impariamo l’inglese da zero, non c’è ancora motivo di scoraggiarci e arrenderci completamente. Vale la pena ricordare la motivazione vostra o di vostro figlio ad imparare una lingua e perseguire con costanza l’obiettivo. Eventuali arretrati possono essere recuperati e qualsiasi errore può essere corretto. Non esistono persone infallibili e tutti imparano meglio dagli errori!

Non abbiate paura di parlare!

Questo è uno dei migliori consigli per le persone che iniziano a imparare l’inglese. Persino fare gli esercizi in modo meticoloso e regolare , riscrivere le frasi e ascoltare la pronuncia, non bastano per fare progressi nell’uso quotidiano della lingua. I bambini trovano più facile – rispetto agli adulti – usare nella pratica parole e frasi appena apprese, perché non hanno la cosiddetta barriera linguistica: cercano solo di comunicare a tutti i costi. 

All’inizio dell’apprendimento, non vale la pena concentrarsi troppo sulla grammatica. Ci sarà tempo per questo più tardi. Quando si impara una lingua da zero, l’obiettivo principale dovrebbe essere quello di trasmettere il messaggio all’altra persona, anche se costruiamo le frasi più semplici, non del tutto grammaticalmente corrette. Non vergognatevi di parlare inglese, vale la pena superare la vostra reticenza alla comunicazione a tutti i costi. In molte situazioni può essere utile anche gesticolare e sostituire parole non familiari con quelle che già conosciamo.

Come iniziare a imparare l’inglese – riassunto

Non ci vuole molto per iniziare a imparare l’inglese. La cosa più importante è la motivazione, ma anche un buon piano e materiali. Sebbene il processo richieda tempo, potete avviarlo indipendentemente dal livello attuale. Attualmente abbiamo enormi possibilità. Non dovete puntare su una scuola, un corso o un metodo in particolare. Scoprite cosa è meglio per voi, preparatevi e realizzate il vostro obiettivo passo dopo passo. Dovete sapere che imparare l’inglese è sempre possibile, non solo durante l’infanzia – anche se prima si inizia sicuramente molto più facile sarà in seguito!

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: