Esperienza Novakid genitore
Educazione dei bambini

“Perché mi piace Novakid”. Una mamma racconta

“L’inglese non mi piace”. Che dispiacere sentire mio figlio ripetere questa frase. L’inglese serve per lavorare, scoprire il mondo, sentirsi sicuri di sé. A me ha portato tante cose belle: studio all’estero, lavoro con aziende di tanti paesi, cari amici in altri paesi, viaggi. Ma capisco mio figlio. Perché se dovessi imparare a memoria la regola del comparativo o scrivere la coniugazione del verbo essere e del verbo avere – come succede a scuola – anche io odierei l’inglese! 

Volevo che Giulio scoprisse che l’inglese è divertente, che significa comunicare, che non vuol dire scrivere e imparare a memoria regole di grammatica. Per questo ho scelto le lezioni con Novakid e sono molto contenta della mia scelta. 

Ho raggiunto l’obiettivo. Con le lezioni Novakid Giulio, 10 anni, ha scoperto un modo completamente diverso di imparare l’inglese: lezioni sul tablet, con un insegnante madrelingua giovane, simpatico e bravo, niente regole di grammatica da imparare a memoria. Ha migliorato la pronuncia, ha imparato parole nuove, ha consolidato quello che già aveva imparato a scuola e imparato cose nuove. E adesso ogni tanto mi chiede “Parliamo in inglese?”. Sono molto contenta che abbia scoperto che studiare inglese può essere divertente. Ecco 8 cose che mi piacciono di Novakid. 

1. È specializzata nell’insegnamento dell’inglese ai bambini

Mi piace che Novakid sia una scuola di inglese solo per bambini e ragazzi. Non ci sono corsi per adulti. Questo mi dà la sicurezza che gli insegnanti siano specializzati nell’insegnamento dell’inglese ai bambini. E anche che i materiali delle lezioni siano pensati per i bambini. Insegnare ai bambini non è come insegnare agli adulti, ci vuole più empatia e si deve essere capaci di mantenere l’interesse e coinvolgere i bambini nella lezione. 

2. Non ci sono libri

Per studiare inglese con Novakid non servono libri, non si fanno esercizi scritti sul quaderno. Questo per me è stato molto importante nella scelta, perché non volevo una lezione di inglese che ricordasse a Giulio l’inglese come si studia a scuola. Volevo qualcosa di completamente diverso e non volevo proporre un’altra scuola dopo la scuola. Con Novakid si scrive, si legge, si fanno i compiti ma tutto online: sul tablet, sul computer o sul telefono.

3. Puoi scegliere l’insegnante

Mi è piaciuto molto aver potuto scegliere l’insegnante. Di ogni insegnante si può vedere un breve video di presentazione e leggere il CV. Così ho potuto coinvolgere Giulio nella scelta, e questo è stato importante per farlo partire con il piede giusto. Ci siamo divertiti a guardare insieme diversi video di insegnanti, tutti molto simpatici e molto esperti. Abbiamo scelto Joel, che ci è piaciuto subito per il suo sorriso e l’aria simpatica (e per il suo ottimo CV). Joel è un ottimo insegnante: sempre sorridente, paziente, allegro e molto competente. Grazie Joel!

4. Gli insegnanti non parlano italiano

Giulio aveva un po’ di ansia alla prima lezione all’idea che l’insegnante non parlasse italiano. “Come faccio se non mi capisce? E se non capisco quello che mi dice?”. Io l’ho rassicurato, spiegandogli che Joel faceva questo lavoro da tanto tempo e che sapeva come farsi capire. E poi non è importante capire tutto quello che dice l’insegnante. Dopo la prima lezione Giulio era contentissimo, perché aveva capito abbastanza per seguire la lezione e si sentiva più sicuro del suo inglese. 

Con un insegnante che non parla italiano, Giulio si deve sforzare per parlare inglese, non ha scelta. E soprattutto, si trova in una situazione dove l’inglese è davvero essenziale per farsi capire. Se l’insegnante parla anche italiano, invece, parlare inglese diventa un po’ artificioso. Suona un po’ “falso”. 

5. Ricevi il feedback dall’insegnante

Mi piace ricevere i commenti di Joel dopo ogni lezione. Ricevo un messaggio sul mio account genitore con una sintesi di quello che è stato fatto a lezione, alcuni screenshot della videochiamata e a volte brevi video. Joel commenta quello che Giulio ha fatto bene e quello su cui si deve soffermare di più, per esempio la pronuncia di alcune parole o qualche aspetto di grammatica. I messaggi di Joel sono indirizzati a Giulio, il tono è sempre incoraggiante e positivo (“Bravo Giulio hai fatto un ottimo lavoro oggi”) e sono piene di emoji divertenti. 

6. Lezioni brevi, orario comodo

Le lezioni di 25 minuti sono perfette per noi. Giulio ha già il calcio, i compiti e non volevo aggiungere un altro impegno pomeridiano alla nostra settimana. Voglio che abbia dei pomeriggi liberi per inviare un amico a casa, o andare al parco a giocare. Però rinunciare all’inglese mi dispiaceva. Novakid è perfetta in questo senso: abbiamo programmato due lezioni a settimana, nell’orario più comodo per noi, cioè prima di cena. Così può avere comunque il pomeriggio libero, e mentre noi prepariamo la cena lui fa lezione. Finita la lezione, la cena è pronta. E poi le lezioni brevi sono perfette: dopo un po’ la concentrazione scende e i bambini si stancano. 

7. I compiti sono giochi online

Sulla piattaforma dove si svolgono le lezioni, i bambini hanno accesso anche a molti giochi online. A Giulio piace molto sfidare altri ragazzi a giochi online di spelling, costruzione di frasi e altri giochi. I giochi somigliano ai giochi online che fa sulla Playstation, quindi è una cosa che lo diverte molto. E poi anche i compiti a casa sono giochi online. Non sembrano neanche compiti. 

esperienza-novakid-genitore

8. Il prezzo

I prezzi delle lezioni sono contenuti e mi è piaciuto poter scegliere un pacchetto di lezioni piccolo, per iniziare. Così ho potuto provare ed essere sicura che a Giulio piacessero le lezioni, prima di acquistare un pacchetto più grande. Mi è piaciuto molto anche che non ci fosse il rinnovo automatico, perché mi piace una scuola che fa questa scelta. E comunque preferisco essere io a decidere quando rinnovare un abbonamento. Le lezioni si possono anche spostare, se serve, senza pagare penali, e questo è molto comodo.

Il mio consiglio per i genitori che cercano un corso di inglese per i bambini è di prenotare una lezione gratuita su Novakid e coinvolgere i bambini nella scelta dell’insegnante. Noi siamo molto contenti!

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: