Scrolltop arrow icon
Left arrow icon All categories
Close icon
Novità
Apprendimento dell'inglese
Novakid per genitori
IT
IT flag icon
Mobile close icon
Greșeli gramaticale frecvente: Profesorul ne spune cum le putem evita
CTA background
Prenota le migliori lezioni d'inglese per tuo figlio
PROVA GRATIS
Share
LinkedIn share icon
18.06.2024
Time icon 6 min

Attività extrascolastiche: 8 benefici per bambini e bambine

Table of contents

Quante cose fanno bambini e bambine oltre la scuola. Teatro, danza, nuoto, calcio, lezioni di pianoforte, corso di inglese, judo. A volte nascono grandi passioni, a volte ogni anno si cambia attività. Ma sono davvero utili tutte queste attività extrascolastiche? Secondo noi sì. 

Le attività nel tempo libero o le attività extracurricolari aiutano bambini e bambine a sviluppare molte competenze utili per la vita come l’autodisciplina, l’empatia, l’autostima e la resilienza. Vediamo meglio.

Cosa sono le attività extracurricolari?

Cosa sono le attività extracurricolari? Si tratta di tutte quelle attività organizzate dalla scuola che non rientrano strettamente nel curricolo scolastico. Per esempio i corsi di teatro, oppure i corsi di inglese. In alcuni casi si tratta di attività che si svolgono durante l’orario delle lezioni e ai quali partecipano tutti gli studenti della classe, in altri casi le attività si svolgono a scuola ma dopo l’orario delle lezioni e sono facoltative. 

Già durante le ore di scuola, quindi, bambini e bambine hanno la possibilità di partecipare ad attività di vario tipo. Questa è una cosa da tenere in considerazione quando devi scegliere le attività extrascolastiche per tuo figlio, per non sovraccaricarlo troppo. Nella scelta dell’attività da seguire, è importante ascoltare i desideri di bambini e bambine, ma anche tenere conto dei loro bisogni e delle loro inclinazioni. Vediamo in che modo le attività dopo la scuola possono aiutare i bambini. 

Studiare inglese per sentirsi bravi e competenti

A cosa serve un corso di inglese per bambini e bambine? A imparare l’inglese, certo. Ma non solo. Studiare l’inglese, come altre attività extrascolastiche, aiuta a capire tante cose di se stessi. All’inizio i bambini si sentono incapaci di esprimersi, un po’ frustrati forse, tutto è nuovo e strano. Poi pian piano si comincia a capire di più, si riesce a esprimersi, ci si diverte, si riesce a capire quello che dice l’insegnante, si ride a una battuta, si capisce il testo di una canzone, si può scrivere un messaggio in chat in inglese. Imparare l’inglese è un viaggio, e durante il viaggio si fanno errori, si conoscono persone e posti nuovi, si scoprono tante cose. Si sbaglia e si migliora e intanto si scoprono lati del proprio carattere che magari non si conoscevano.

Dopo un po’ si prova la bellissima sensazione di essere diventati bravi in qualcosa, di saper fare qualcosa che prima non si sapeva fare. E tutto questo contribuisce a rafforzare l’autostima di bambini e bambine. Un corso di inglese è molto più che semplicemente imparare una lingua. 

Imparare l’importanza della costanza e dell’impegno

Un altro importante insegnamento che viene dalle attività extrascolastiche riguarda l’importanza dell’impegno e della costanza. Per ottenere un buon risultato serve pratica ed impegno costante. Questo è vero per qualsiasi sport ed è particolarmente evidente quando si studia uno strumento musicale. Quante ore di esercizi, scale e solfeggi servono per riuscire a eseguire bene un pezzo. Studiando musica, ma anche praticando uno sport, si impara a impegnarsi per raggiungere un traguardo. Un insegnamento importante in tutte le aree della vita. Leggi anche tutti gli altri benefici della musica per i bambini.

Imparare a gestire il tempo grazie alle attività extrascolastiche

I pomeriggi di bambini e bambine sono pieni di attività extrascolastiche e spesso dopo la scuola non si torna a casa ma si va direttamente in palestra o in piscina. I bambini fanno troppe cose? Avrebbero bisogno di più tempo libero? Il tempo libero per pensare o giocare liberamente è prezioso e sovraccaricare i piccoli con troppe attività non è una buona idea. Ma se trovi il giusto equilibrio tra tempo libero e attività extrascolastiche, tuo figlio potrà imparare a organizzare il tempo, a programmare i suoi impegni e a stabilire delle priorità. Per esempio: se domani ho le lezioni di danza devo anticipare oggi un po’ di compiti. Se sabato ho la gara di nuoto a cui tengo, devo rinunciare alla festa di compleanno del mio amico. Anche questo aiuta a crescere e a sviluppare il senso di responsabilità. 

Sei un genitore e vorresti condividere la tua esperienza?
Contattaci e racconta la tua storia

Le attività dopo la scuola per scoprire una passione

Le attività extrascolastiche sono anche un ottimo modo per scoprire una passione o un hobby che magari durerà tutta la vita. Come si fa a sapere se ci piace recitare, cantare o dipingere se non proviamo? Per questo è utile osservare tuo figlio per scoprire cosa gli piace fare nel tempo libero, in cosa riesce bene. E poi ascoltare i suoi desideri e assecondarli, per quanto possibile. Le attività extrascolastiche dei bambini non dovrebbero mai essere imposte come obbligo, ma suggerite. Frequentare per forza un corso di pianoforte quando non piace, oppure un corso di basket quando si vorrebbe fare calcio può diventare controproducente.

Naturalmente, passare freneticamente da un’attività ad un’altra non è utile. Ma è bene che i bambini e le bambine abbiano la possibilità di provare attività extrascolastiche di tipo diverso, in modo da capire cosa gli piace di più e avere la possibilità di scoprire hobby e passioni sin da piccoli. 

Migliorare l’empatia

Che sia una partita di basket, una coreografia di danza o un brano da eseguire con un gruppo musicale, ci si deve mettere nei panni dell’altro, capire che ognuno ha i propri limiti e difficoltà e “fare squadra”.

Praticando attività extrascolastiche ci si sente insieme e si migliora l’empatia, la capacità di mettersi nei panni degli altri. Tutti gli sport di squadra, se vissuti con lo spirito giusto, aiutano a sviluppare l’empatia. Ma anche frequentare un corso di danza aiuta a sviluppare l’empatia, la capacità di lavorare per uno stesso obiettivo, comprendere le difficoltà degli altri e aiutare i compagni.

Migliorare l’autostima

Come ci si sente quando finalmente si riesce a togliere la fascia galleggiante in piscina? E quando si fa un assist decisivo al compagno di squadra, o quando si riesce finalmente a fare quel passo di danza che proprio non veniva bene? La pratica delle attività extrascolastiche è una palestra per l’autostima e offre ai piccoli l’opportunità di sentirsi bravi in qualcosa, di sperimentare successi e vedere i propri miglioramenti. Quindi, un corso di nuoto non insegna solo a nuotare, ma aiuta anche a sviluppare la sicurezza di sé e l’autostima.

Socializzare e sviluppare l’apertura mentale

Quali sono gli altri vantaggi delle attività extrascolastiche? Frequentare un corso dopo la scuola aiuta a trovare nuovi amici, a socializzare in modo diverso da come si socializza con i compagni di classe e ad aprirsi al confronto con gli altri.

La danza, per esempio, può essere un modo per sviluppare la curiosità verso altri paesi, altre musiche e altre culture. Studiare uno strumento può sviluppare la curiosità verso la musica, i diversi compositori e diversi generi musicali. Il corso di disegno, scacchi, o teatro, è uno strumento per arricchire l’esperienza del mondo di bambini e bambine, stimolare la loro curiosità e la loro voglia di conoscere e sperimentare cose nuove. 

Le attività dopo la scuola per combattere lo stress e divertirsi

E per finire, le attività dopo la scuola hanno un altro importante beneficio per bambini e bambine: ci si diverte e ci si rilassa. Cosa c’è di più rilassante che immergersi in una piscina o galleggiare sull’acqua? E quanto è divertente fare capriole al corso di piccolo circo, esercizi di urlo a teatro, tuffarsi dal trampolino in piscina, giocare a calcio con gli amici o suonare la batteria? Le attività extrascolastiche per bambini e bambine dovrebbero sempre essere un momento di divertimento, luoghi dove conoscere nuovi amici e fare qualcosa che piace. 

Le attività dopo la scuola sono un importante strumento di crescita e conoscenza di sé per bambini e bambine, oltre a rappresentare un ‘opportunità per divertirsi e fare nuove amicizie. L’importante è coinvolgere i bambini nella scelta e non sovraccaricarli di impegni. Anche il tempo libero è importante. 

Rate this post

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You might also like
Educazione dei figli
Choose a language
Down arrow icon
Russia Global English Czech Republic Italy Portugal Brazil Romania Japan South Korea Spain Chile Argentina Slovakia Turkey Poland Israel Greece Malaysia Indonesia Hungary France Germany Global العربية Norway India India-en Netherlands Sweden Denmark Finland
Cookie icon
Utilizziamo i cookie per semplificare l'uzo del nostro sito. Visitando il sito, Lei accetta di salvare i cookie nel tuo browser.