Scrolltop arrow icon
Left arrow icon Tutte le categorie
Close icon
Novità
Apprendimento dell'inglese
Novakid per genitori
IT
IT flag icon
Mobile close icon
CTA background
Prenota le migliori lezioni d'inglese per tuo figlio
PROVA GRATIS
Condividi
LinkedIn share icon
Regole comportamentali a casa e a scuola. E come insegnarle ai bambini.
Novakid per genitori
Star icon
10.04.2024
Time icon 6 min
Comment icon 0 commenti

Regole comportamentali a casa e a scuola. E come insegnarle ai bambini.

Indice dei contenuti

Come insegnare a bambini e bambine l’educazione e il rispetto delle regole? Non si tratta solo di insegnare a dire “grazie e prego”, ma di accrescere la loro empatia. Un bambino che dice grazie, capisce che qualcuno ha fatto qualcosa per lui e ne è grato. Una bambina che fa la fila per l’altalena ha sviluppato la maturità per capire che anche gli altri bambini hanno diritto ad andare in altalena, proprio come lei. L’educazione è prima di tutto consapevolezza e rispetto per gli altri. 

Bambini e bambine non nascono educati e per capire che esistono delle regole da rispettare – a scuola, in casa e in generale nei rapporti con gli altri – ci vuole tempo e tanta pazienza da parte dei genitori. Ma ne vale la pena. I bambini che capiscono e rispettano le regole sono più simpatici e fanno amicizia più facilmente. Allora ecco una piccola guida su come insegnare ai bambini come essere educati, e le regole da rispettare nei diversi contesti. 

Come educare i figli al rispetto

Vuoi insegnare ai tuoi figli il rispetto delle regole? Non trasformarti in un vigile urbano, sempre pronto a usare il fischietto se la regola non è rispettata. Bambini e bambine non devono rispettare le regole per paura delle conseguenze, ma perché capiscono il valore del rispetto. La prima e più importante cosa da fare, quindi, è essere di esempio. Vuoi che tuo figlio mostri educazione e rispetto verso gli altri? Comincia con il mostrare educazione e rispetto verso di lui. Non interromperlo quando parla, salutalo, ringrazialo, chiedigli scusa e per favore. Proprio come quando vuoi insegnare a un figlio la gentilezza, anche per l’educazione e il rispetto tutto comincia dal buon esempio. 

Quando insegni il rispetto delle regole, cerca di spiegarne il senso in modo che il bambino ne capisca l’utilità. Per esempio: se spieghi che quando qualcuno risponde al telefono non si va dritti al punto, ma si comincia con “Ciao, come stai?”, puoi spiegare il senso di questa regola dicendo che chiamare al telefono è come entrare in casa dell’altra persona. E,come quando entriamo in casa, prima bussiamo e salutiamo. Iniziare una conversazione con ‘Ciao, come stai?’ è il modo di ‘bussare’ e mostrare gentilezza. È come dire alla persona dall’altra parte che ci importa di lei, non solo della cosa di cui dobbiamo parlare. Così la conversazione inizia meglio e la persona è più felice di ascoltarci.

Se qualche volta tuo figlio non ha un comportamento educato, spiegagli quello che avrebbe dovuto fare, ma non riprenderlo davanti ad altri per non mortificarlo. Meglio aspettare e parlargli a tu per tu. 

Regole comportamentali: le basi dell’educazione per i bambini

Quali regole comportamentali insegnare a bambini e bambine? Dipende dall’età. Cominciando dalle regole da rispettare in casa, puoi insegnare anche ai più piccoli a dire grazie e per favore ai genitori e a fratello e sorella. Crescendo, insegnerai a rispettare il proprio turno quando si è in fila per l’altalena, e poi le regole da rispettare a casa di un amichetto. Per i più grandi, puoi insegnare il galateo per l’uso del telefono e poi a dare del lei invece del tu. Ogni età ha le sue regole, legate anche agli ambiti in cui il bambino vive: la casa, il parco, la casa di un amico, il ristorante.

Vediamo alcune regole da rispettare in generale, da adattare per età.

  • Salutare: dire ciao o buongiorno quando si incontra qualcuno o si entra in un negozio è la prima forma di rispetto verso gli altri. 
  • Rispettare la fila: per usare l’altalena, per entrare al cinema o per usare un giocattolo. 
  • Chiedere il permesso prima di usare le cose di altri: tra le regole da rispettare a casa. Si può cominciare con il chiedere il permesso per usare il gioco di un fratello, per esempio.
  • Chiedere scusa: quando si urta senza volerlo un’altra persona o quando si causa un dispiacere senza volerlo. 
Sei un genitore e vorresti condividere la tua esperienza?
Contattaci e racconta la tua storia
  • Non interrompere quando qualcuno parla: una regola base della buona educazione.
  • Dire “vorrei” invece di voglio: una piccola regola comportamentale che i bambini possono imparare anche da piccoli.
  • Non usare il telefono quando si è con qualcuno: guardare il telefono mentre si è con qualcuno è una mancanza di educazione. 
  • Dare del lei: un regola comportamentale che si può insegnare intorno ai 10 anni. 
  • Aprire la porta per qualcuno o cedere il passo: una regola comportamentale da spiegare ai più grandi
  • Non parlare a voce alta. Una regola di buona educazione semplice ma importante.

Regole da rispettare a scuola

A parte le regole generali della buona educazione e rispetto verso gli altri, ogni contesto ha proprie regole da rispettare: Bambini e bambine passano tanto tempo a scuola e come genitore puoi fare molto per aiutare i tuoi figli ad essere bene educati e mostrare rispetto a compagni e professori. Vediamo alcune regole da rispettare in classe che puoi insegnare a tuo figlio:

  • Non interrompere il professore quando parla: una regola di buona educazione generale, ancora più importante a scuola. 
  • Non fare troppo domande: il tempo a scuola è poco e tutti devono poter avere l’opportunità di fare domande.
  • Non alzare sempre la mano: come per la precedente, anche questa regola comportamentale ha il senso di dare spazio agli altri. 
  • Non correre nei corridoi o all’uscita: perché rispettare questa regola a scuola? perché quando si corre si fa rumore e si rischia di cadere o fare male ad altri.
  • Stare in silenzio durante le lezioni: una regola da rispettare in classe, la prima forma di rispetto verso gli altri compagni e i professori. 
  • Essere puntuali: a scuola come in altri contesti. 
  • Spegnere il telefono. Serve spiegare il perché di questa regola da rispettare a scuola? 

Puntualità e rispetto per compagni e insegnanti naturalmente valgono per tutti i contesti di studio e per le attività extrascolastiche, che si tratti di un allenamento di calcio, di un corso di inglese online o di una lezione di musica. 

Regole da rispettare a casa per bambini

Esistono regole da rispettare a scuola e regole da rispettare a casa. Anzi, diciamo che la alla buona educazione e al rispetto verso gli altri ci si “allena” prima di tutto in casa. Ecco alcune regole semplici che può insegnare ai tuoi figli fin da piccoli. Attraverso queste regole da rispettare a casa puoi insegnare ai bambini il rispetto per gli altri nella condivisione degli spazi e dei beni e la gentilezza. Bambini e bambine abituati a dare una mano in casa, ad abbassare il volume della musica per non disturbare un genitore che lavora o a chiedere il permesso prima di usare il giocattolo di un fratello, mostreranno rispetto anche a scuola e in altri ambienti. 

Regola da rispettare a casa:

  • Salutare: quando ci si sveglia, quando si arriva e quando si esce.
  • Dire grazie e per favore.
  • Rispettare gli spazi comuni: per esempio non lasciando in giro le proprie cose.
  • Chiedere prima di usare le cose degli altri.
  • Non parlare a voce troppo alta.
  • Non disturbare se altri lavorano o studiano. 

Anche aiutare in casa è un modo per imparare il rispetto delle regole. Già da piccoli bambini e bambine possono fare la loro parte per dare una mano, per esempio mettendo a posto i loro giocattoli. Svolgere piccoli compiti in casa aiuta a sentirsi autonomi e competenti. Bambini e bambine sono in genere capaci di fare molto più di quanto pensiamo. In questi articoli parliamo di cosa sa fare un bambino a 6 anni e di cosa dovrebbero saper fare i bambini di 8 anni, 

Regole da rispettare a casa degli amici

Le regole da rispettare in casa valgono, a maggior ragione, a casa degli amici. Quando bambini e bambine cominciano a frequentare altre case, porteranno con sé le buone abitudini e le regole che hanno imparato a casa. Nel caso di una notte o un pomeriggio a casa di un amico, ecco alcune regole comportamentali da ricordare: 

  • Non entrare nelle stanze da letto dei genitori
  • Non aprire armadi e cassetti
  • Chiedere il permesso prima di toccare oggetti o giocattoli
  • Chiedere il permesso per andare in bagno
  • Salutare quando si entra
  • Ringraziare quando si va via
  • Non lasciare in giro le proprie cose
  • Offrirsi di dare una mano per apparecchiare o sparecchiare
  • Rimettere a posto i giochi 
  • Non lasciare in giro scarpe, giacca o altri oggetti

Nell’insegnare le regole della buona educazione a bambini e bambine armati di tanta pazienza. Ci vuole tempo perché le regole vengano apprese e messe in pratica. Ricorda che è un percorso che dura anni, e che non puoi insegnare tutte le regole in poco tempo. 

Imparando l’educazione e il rispetto per gli altri sta insegnando a tuo figlio l’empatia e lavorando sulla sua intelligenza emotiva. Molto più che dare qualche regola di galateo, insegnare il rispetto verso gli altri è un viaggio che richiede tempo.

Rate this post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe piacerti
indovinelli per bambini con risposta, illustrazione
Giochi e attività con i bambini
Scegli una lingua
Down arrow icon
Russia Global English Czech Republic Italy Portugal Brazil Romania Japan South Korea Spain Chile Argentina Slovakia Turkey Poland Israel Greece Malaysia Indonesia Hungary France Germany Global العربية Norway India India-en Netherlands Sweden Denmark Finland
Cookie icon
Utilizziamo i cookie per semplificare l'uzo del nostro sito. Visitando il sito, Lei accetta di salvare i cookie nel tuo browser.