Scrolltop arrow icon
Left arrow icon Tutte le categorie
Close icon
Novità
Apprendimento dell'inglese
Novakid per genitori
IT
IT flag icon
Mobile close icon
CTA background
Prenota le migliori lezioni d'inglese per tuo figlio
PROVA GRATIS
Condividi
LinkedIn share icon
Un ragazzo innaffia una pianta, illustrazione
Come spiegare qualcosa ai bambini
Star icon
17.10.2023
Time icon 8 min
Comment icon 0 commenti

Quando è ora di sbocciare? Il tempo segreto dei fiori

Indice dei contenuti

Ma come fanno le piante a sapere quanto è tempo di fiorire? Se sei un ragazzo o una ragazza curiosa probabilmente te lo sei chiesto. Come forse, osservando il cielo, ti sei chiesto come si forma un arcobaleno o da dove viene il vento.

In questo articolo parliamo di piante, fioritura e fiori di primavera e scopriamo il meccanismo affascinante che permette alle piante di fiorire proprio al momento giusto. Non solo. Parliamo anche di un orologio floreale che ti permette di sapere che ora è guardando i fiori, e scopriamo che le piante rispettano orari regolari per andare a dormire e svegliarsi.

Che ora è? Te lo dicono i fiori

I fiori che sbocciano in periodi diversi per ogni pianta, le piante che fioriscono in primavera, i fiori che si chiudono la sera e si aprono la mattina. Tutti questi fenomeni ci dicono che le piante in qualche modo percepiscono il tempo e le stagioni. Partiamo da qui per capire come fanno le piante a sapere quando è tempo di sbocciare e iniziare la fioritura. 

E parliamo delle scoperte di uno scienziato svedese vissuto nel 1700, Carlo Linneo, che osservando i fiori del suo giardino scoprì qualcosa di molto interessante. Linneo studiò a lungo 51 piante e si accorse che tutte chiudevano i loro fiori la sera e li aprivano di nuovo la mattina, un po’ come se andassero a dormire e si svegliassero. Soprattutto scoprì che ogni pianta rispettava sempre gli stessi orari, e che gli orari cambiavano per ogni pianta. 

Basandosi su queste osservazioni, Linneo sviluppò un Orologio floreale, dove ogni ora era indicata dalla chiusura o dall’apertura di un fiore. Per esempio: le 3 del pomeriggio sono indicate dalle calendule che si chiudono, mentre alle 5 di mattina si schiude la cicoria.

Guarda questo video sull’Orologio floreale di Linneo.

Sei un genitore e vorresti condividere la tua esperienza?
Contattaci e racconta la tua storia

Come fanno le piante a sapere quando sbocciare?

L’orologio floreale di Linneo ci mostra che le piante sono in grado di capire se è notte o se è giorno, e anche di capire più o meno che ora è e reagire chiudendo o aprendo i loro fiori.. Incredibile, no? 

Con lo stesso meccanismo, le piante capiscono quando è il momento di sbocciare. Capire il momento giusto per fiorire è importante: se le piante fiorissero in inverno, i fiori non sopravviverebbero al freddo e potrebbero non esserci insetti per l’impollinazione. 

Come le piante capiscono quando è ora di fiorire è un mistero che ha da sempre interessato gli scienziati. Già negli anni ’30 gli scienziati e le scienziate avevano capito che le piante erano in grado di capire quando si stava avvicinando la primavera e quindi iniziare la fioritura. A quel tempo si pensava che una sostanza chimica misteriosa passasse dalle foglie ai germogli per stimolare i fiori a sbocciare. 

Oggi sappiamo come funziona esattamente il meccanismo della fioritura delle piante in primavera: le piante hanno un orologio biologico interno che le aiuta a sapere quando sta arrivando la primavera. Per capirlo, le piante interpretano dei segnali che arrivano dall’ambiente. Il più importante riguarda la durata della luce rispetto a quella del buio: quando le giornate si allungano, infatti, sta arrivando la primavera.

La proteina che dà il via alla fioritura

Come fanno quindi le piante a sapere quando è ora di sbocciare? Tutto dipende da una speciale proteina che si produce nella pianta proprio quando le condizioni dell’ambiente sono adatte alla fioritura e che dà il via allo sbocciare dei fiori. 

Si tratta di una proteina fotorecettrice, cioè che reagisce alla luce del sole. Quando la temperatura, la durata della luce del sole e la disponibilità di acqua e nutrienti nel terreno sono giusti per la fioritura, le piante iniziano a produrre una proteina chiamata “Flowering Locus T” nelle loro foglie. La proteina arriva fino ai germogli e riesce a stimolare le cellule che iniziano a formare i fiori. È questa proteina a dare il segnale alle piante che è primavera, tempo di sbocciare. 

Questo meccanismo perfetto garantisce che le piante fioriscano nel momento più adatto per la loro sopravvivenza e riproduzione, in base alle condizioni dell’ambiente in cui si trovano

Perché le piante non fioriscono tutte insieme?

Hai fatto caso che le piante sbocciano in momenti diversi dell’anno? Questo perché ogni pianeta ha bisogno di certe condizioni particolari di luce, pioggia e altri fattori. La natura fa in modo che la fioritura avvenga in momenti diversi, per aiutare le piante a sopravvivere nel loro ambiente. Ad esempio, alcune piante fioriscono solo quando sono abbastanza grandi e forti da attrarre gli impollinatori o quando le condizioni sono ideali per la germinazione dei semi. 

Immagina se tutte le piante fiorissero nello stesso momento. Dovrebbero competere per attirare gli insetti impollinatori, essenziali per la riproduzione delle piante. E anche per l’acqua e le risorse del terreno. Sbocciando in periodi diversi, le piante evitano di competere tra loro e hanno più possibilità di sopravvivere. 

Quando fioriscono le piante?

Vediamo insieme quando fioriscono le diverse piante. I primi a sbocciare, e a mostrarci con i loro fiori rosa che la primavera sta arrivando, sono i mandorli già alla fine di gennaio, seguiti dalle mimose con i loro fiori gialli a fine febbraio e inizio marzo. 

A marzo fioriscono le camelie e le magnolie. Gli alberi di Giuda con i loro bellissimi fiori fucsia fioriscono ad aprile e a maggio sbocciano il sambuco, il mirto, i rododendri, le azalee e i tulipani. Ad aprile fioriscono gli alberi di albicocche,mele e pere e melograni i kaki e i kiwi. 

Fioritura e cambiamenti climatici

Il clima sta cambiando velocemente e i cambiamenti climatici stanno influenzando anche le piante. In questo articolo trovi una spiegazione semplice dei cambiamenti climatici. Dato che le temperature aumentano, il tempo di fioritura delle piante sta cambiando e questo ha diverse conseguenze. 

Le piante da frutto come mele o ciliegie, per esempio, fioriscono troppo presto e le gelate primaverili danneggiano i loro fiori, riducendo la produzione di frutta. La fioritura troppo in anticipo può alterare l’equilibrio delicato tra piante, insetti e animali e mettere a rischio la sopravvivenza delle piante.

Gli equilibri della natura sono affascinanti. Se hai altre curiosità sulla natura, dai un’occhiata alla nostra sezione di articoli sui fenomeni naturali spiegati ai bambini. Troverai tanti articoli interessanti sui tornado, gli arcobaleni, i colori delle nuvole e altri interessanti fenomeni naturali.

5/5

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe piacerti
Luna, coniglietto, illustrazione, concetto come spiegare le fasi lunari a un bambino
Come spiegare qualcosa ai bambini
Come spiegare qualcosa ai bambini
I continenti della Terra, mappa, illustrazione
Come spiegare qualcosa ai bambini
Scegli una lingua
Down arrow icon
Russia Global English Czech Republic Italy Portugal Brazil Romania Japan South Korea Spain Chile Argentina Slovakia Turkey Poland Israel Greece Malaysia Indonesia Hungary France Germany Global العربية Norway India India-en Netherlands Sweden Denmark Finland
Cookie icon
Utilizziamo i cookie per semplificare l'uzo del nostro sito. Visitando il sito, Lei accetta di salvare i cookie nel tuo browser.